Questo sito usa cookie di profilazione anche di terze parti (Facebook, Twitter, Google+, LinkedIn). La presente informativa è resa da Libreriamo Store ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 tenuto conto dei più recenti provvedimenti emessi dall’Autorità Garante in materia. Per dettagli maggiori, è possibile leggere qui l'Informativa Completa. Ok
0 Articoli

Carrello(0)

Non ci sono più articoli nel tuo carrello
Iva inclusa 0,00 €
Totale (Tasse incl.) 0,00 €
5 curiosità che non sapete su Lewis Carroll

5 curiosità che non sapete su Lewis Carroll

Libreriamo Store 0Commenti

Siete proprio sicuri di conoscere tutto sul padre di "Alice nel Paese delle Meraviglie"? Ecco 5 curiosità che sicuramente non conoscete.

"Alice nel paese delle meraviglie" è uno dei romanzi fantastici più conosciuti da tutte le generazioni. L'autore del libro è Lewis Carroll, pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson, nato nel 1832 e morto nel 1898 a Guildford. Lewis è stato un bravo matematico, un poeta, un inventore e fotografo. Ecco, grazie a un articolo di mentalfloss, 5 curiosità che non conoscete sul famoso autore.

Ha inventato un modo per scrivere al buio

Come molti autori, anche Carroll spesso aveva le idee più brillanti nel cuore della notte. Per questo motivo ha inventato un dispositivo per scrivere anche senza luce. Lo strumento era formato da 16 buchi, due file da otto, e offriva la possibilità di inserire un codice di righe e punti.

Soffrì di balbuzie

L'infanzia di Carroll non è stata delle più felici. Fin da piccolo ha sofferto di balbuzie, ma riuscì a rendere questo fatto parte del suo mito personale. Si racconta che la balbuzie si verificasse solamente quando Lewiss era in presenza di adulti, mentre al cospetto dei bambini riusciva a parlare benissimo. Come se non bastasse, una febbre infantile lo lasciò sordo da un orecchio, a 17 anni un attacco di pertosse indebolì. Infine verso la fine della sua vita soffrì di emicranie che i medici diagnosticarono come epilessia.

Era il  dodo in"Alice nel paese delle meraviglie"

Nel capitolo "Brigata delle strane creature" compare il dodo, insieme all'anatra, al Lorichetto e all'Aquilotto. I personaggi sono caricature di persone realmente esistite, e sembra che il dodo sia una rappresentazione di Lewis. Il Reverendo dodgson, a causa delle sua balbuzie, quando doveva parlare in pubblico, per presentarsi spesso diceva (Do - do - dogson) da cui il dodo.

Ha scritto 11 libri di matematica

Come già detto Lewis eccelleva in diversi campi, primo tra tutti la matematica. Ha scritto 11 libri che riguardanti questa materia, una sua grande passione. Gli argomenti trattati dai suoi libri sono i più svariati: dalle equazioni lineari a quelle algebriche.

Accusato di essere “Jack lo squartatore”

I sospettati di essere Jack lo squartatore sono numerosi e al'interno della lista va anche aggiunto il nome di Lewis Carroll. Lo squartatore era contemporaneo di Caroll. L'autore di tale teoria, Richard Wallace, ha teorizzato che il padre di "Alice nel paese delle meraviglie", a causa della rigida disciplina ricevuta e del bullismo, sarebbe potuto essere il serial Killer che tanto terrorizzava le strade di Londra.

Grazie alla nostra collezione, avrete la possibilità di portare le illustrazioni di "Alice nel paese delle meraviglie" anche all'interno della vostra casa. Venite a scoprire di più!

Lascia la tua risposta

*
**Non pubblicato
*Sito con url http://
*

Cerca nel blog